DNAphone e iDoctorPad

Un dispositivo ottico integrato con il proprio smartphone che analizza il DNA per il riconoscimento di agenti patogeni legati all'industria agroalimentare (DNAphone) e un’applicazione per gestire cartelle cliniche specialistiche e calendario appuntamenti di medici e ambulatori su tablet e smartphone (iDoctorPad): questi sono gli obiettivi delle startup che entrano a far parte del programma di b-ventures, l’acceleratore di startup di Buongiorno, nato a Parma con l'obiettivo di favorire la crescita di nuove imprese tecnologiche.

Le due nuove startup, selezionate dopo la seconda edizione del Pitch Day tenutosi a Parma lo scorso 18 marzo, sono DNAphone e iDoctorPad ed entrano rispettivamente nella fase di incubazione e di accelerazione.

DNAphone è un dispositivo ottico integrato con il proprio smartphone che permette di realizzare analisi di DNA per il riconoscimento di agenti patogeni legati all'industria agroalimentare e il monitoraggio ambientale in modo semplice, rapido ed economico. L’applicazione acquisisce i dati in fase di analisi, li gestisce e li rende disponibili in tempo reale agli utenti connessi.

DNAphone è stata fondata a marzo 2014 da Alessandro Candiani, Michele Sozzi e Alessandro Tonelli, tre ricercatori dell’Università di Parma già operativi nell’ambito di analisi del DNA.

Il team di DNAphone è felicissimo dell’opportunità offerta da b-ventures – affermano i tre giovani ricercatori. “Il gruppo, composto da giovani competenti e pronti a mettersi in gioco, è pieno di energia da investire in questo progetto innovativo e tecnologico”.

DNAphone entrerà nella fase di incubazione che dura 3 mesi in cui, a fronte della cessione del 10% della società a b-ventures, avrà accesso a una serie di servizi logistici e professionali, con l’aspettativa che al termine del periodo di incubazione si possa accedere alla fase successiva di accelerazione.

iDoctorPad è un’applicazione per gestire cartelle cliniche specialistiche e calendario appuntamenti di medici e ambulatori su tablet e smartphone, integrando nel cloud documenti multimediali e dati da sistemi esterni. Permette di ottimizzare il lavoro quotidiano eliminando la documentazione clinica e operativa, in modo da ridurre costi e rischi delle professioni mediche. REnuVo, la startup che realizza iDoctorPad, fondata a Bologna da Lorenzo Pondrelli e Davide Gazzotti un anno fa, ha già i primi riscontri positivi dal mercato italiano, e ha in programma nuove versioni per pazienti e cliniche, oltre che l’ingresso nei mercati internazionali.

Il team REnuVo, orgoglioso dell’opportunità offertagli, vede in b-ventures il partner ideale per accelerare la penetrazione delle soluzioni della famiglia iDoctorPad sul mercato italiano e internazionale”.

iDoctorPad entra nella fase di accelerazione della durata di 9 mesi, in cui riceverà 30.000 euro in cash e un portfolio di servizi logistici e professionali da parte dei mentor, a fronte della cessione del 10% della società a b-ventures.

Stiamo lavorando bene, e in pochi mesi b-ventures è diventata un polo di attrazione per giovani talenti a livello nazionale. La professionalità, le competenze e l’entusiasmo delle startup che sono entrate a far parte del nostro programma ne è una conferma” afferma Mauro Del Rio, fondatore di Buongiorno e ideatore di b-ventures “Come Buongiorno è partita da Parma per espandersi in tutto il mondo, stiamo già aprendo la fase di Internazionalizzazione del programma b-ventures, offrendo ad imprenditori con una attività già consolidata in un paese, il supporto per estendere il loro business in nuove geografie, grazie al network di uffici e di professional di Buongiorno in oltre 20 paesi nel mondo”.